LESSICO DI UNA STRAGE

testo, regia, scelte musicali Pietra Selva

con Raffaella Tomellini, Diego Casale e la partecipazione straordinaria di Giancarlo Caselli e con Caterina Anatrone, Katia Ambrosacchio, Silvia Bellinvia, Claudia Calabrese, Sabrina Cara, Loredana Casula, Luigi Cavuoto, Maurizio Corsato, Valentina Cuoghi, Mimma Ditella, Gabriella Fiorentino , Elena Forno, Susanna Gambellin, Tiziana Giovannitti, Mauro Giraudo, Antonella Lombardi, Francesca Mannino, Silvia Martino, Cecilia Marraffa, Elisa Perfetto, Silvia Rosina, Michela Tortorelli violino Nadia Bertuglia, video di Eleonora Diana, luci Agostino Nardella ed Eleonora Diana, fonico Matteo Nigrotti

produzione Associazione Libera, ORME, VIARTISTI

31
maggio
ore 20,30
Torino, Teatro Carignano
Locandina
Read 138 times

Sono passati trent’anni dalla morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, di Francesca Morvillo, Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddi Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Claudio Traina. Sono passati trent’anni e ancora oggi i familiari delle vittime chiedono verità e giustizia con un coraggio ed una determinazione esemplare.

Due luoghi – il km 5 dell’A29 e via D’Amelio – e due tempi ma, nel nostro immaginario, un’unica strage in due atti: le figure dei due giudici oggi inscindibili. Quegli avvenimenti sono diventati patrimonio di ciascuno di noi attraverso un flusso di immagini e informazioni che ci rimanda il divenire in cui siamo tutti immersi. L’accelerazione oltre misura di quel flusso, la ridondanza anche commemorativa di immagini e dichiarazioni, ci restituisce una visione indistinta delle cose dove emozioni, fatti e riflessioni si sovrappongono. L’equipe artistica condurrà una vera e propria indagine, intorno a quelle parole che denotano, connotano, tracciano, intessono le narrazioni, la storia, le storie di quei tragici avvenimenti. Un’investigazione, dai contorni e dai ritmi di un racconto noir che restituisca alla “parola” complessità, peso, qualità simbolica e nello stesso tempo chiarezza.

L'apertura della serata è affidata alla musica, con un quartetto d'archi a cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino

La serata si concuderà con gli interventi di

Luigi Ciotti, presidente di Libera
Gian Carlo Caselli, presidente onorario Libera e già magistrato
Salvo Palazzolo, giornalsita de La Repubblica
Davide Mattiello, consulente della Commissione Parlamentare Antimafia
 

INFO E PRENOTAZIONI Ingresso libero. Prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 011 3841081

Additional Info

  • Locandina: Locandina
SHARE

Iscriviti alla nostra Newsletter